-

Risultati 1 - 10 su circa 79 per  Wikipedia / Mamoiada cagliari / Wikipedia    (1834145 articoli)

Mamoiada print that page

Mamoiada_Panorama

corrispondenza dell'asse nord-sud della Sardegna , lungo la strada Ulbiam-Caralis , l'abitato di Mamoiada fu interessato da una presenza militare romana. Il rione Su 'astru ha un nome che ricalca quello che i romani davano ai loro piccoli presìdi ( Castrum ). La presenza romana è altres

Nuoro print that page

Vista_di_Nuoro_dal_monte_Ortobene

La città si estende su un altopiano granitico , a circa 550 m s.l.m. , ai piedi del monte Ortobene , ed è il settimo capoluogo di provincia più elevato d'Italia, dopo Enna , Potenza , L'Aquila , Campobasso , Aosta e Caltanissetta . Clima [ modifica | modifica wikitesto ] Nuoro - Seuna

Provincia di Nuoro print that page

Nugoro_strassenschild_sardisch

di Divisione Amministrativa e di Intendenza nel 1848 (in pratica una terza provincia sarda, dopo Cagliari e Sassari ); poi l'ultimo titolo fu ridotto nel 1859 a quello di sottoprefettura. Si sviluppò perciò come centro amministrativo a partire dalla seconda metà dell' Ottocento , periodo

Ollolai print that page

Panoramaa

di Arborea , anticamente, facevano parte i comuni di Gavoi , Lodine , Fonni , Ovodda , Olzai , Mamoiada , Teti, Austis, Tiana . In un secondo momento, vennero integrati Orgosolo e Oliena Evento cruciale nella storia dell'antica capitale della Barbagia , fu l'incendio del 5 agosto 1490 ,

Carnevale di Mamoiada print that page

Sfilata_mamuthones_e_issohadores_(2)

Il Carnevale di Mamoiada è "uno degli eventi più celebri del folclore sardo" [1] . Le sue maschere sono: I Mamuthones : uomini col viso ricoperto da una maschera nera dai rozzi lineamenti, vestiti col pellicce scure e con campanacci appesi alla schiena. Fanno la prima apparizione il 17

Sagre in Sardegna print that page

Issohadoreandmamuthones

Note 8 Bibliografia 9 Collegamenti esterni A gennaio [ modifica | modifica wikitesto ] Mamoiada : Mamuthones e Issohadores intorno al falò di Sant'Antonio Le feste iniziano la notte del 16 gennaio con i monumentali fuochi votivi di cisto odoroso, elicriso , di rosmarino , o

Barbagia print that page

Monti_di_Oliena

La Barbagia ( Barbàgia o Barbaza in sardo ) è una vasta regione montuosa della Sardegna centrale che si estende sui fianchi del massiccio del Gennargentu . La regione è costituita dall'areale del Gennargentu e dell' Ogliastra , dal Supramonte e dal nuorese fino a Bitti . Confina con

Olzai print that page

Olzai_-_panorama

Sadali, Ussassai, Seui), della Barbagia di Ollolai (Fonni, Ollolai, Gavoi, Olzai, Lodine, Ovodda, Mamoiada ) e del Marchesato di Terranova in Gallura (Olbia). Dopo la Guerra di successione spagnola e del trattato dell'Aja, il Regno di Sardegna l'8 agosto 1720 passò a Vittorio Amedeo II primo

Sardegna e Corsica print that page

Sardinia_et_Corsica_collage

Maggiori centri provinciali e tribù autoctone 4.1.1 Bithia 4.1.2 Bonorva 4.1.3 Bosa 4.1.4 Cagliari 4.1.5 Calangianus 4.1.6 Cornus 4.1.7 Fordongianus 4.1.8 Mamoiada 4.1.9 Macomer 4.1.10 Meana Sardo 4.1.11 Metalla 4.1.12 Neapolis 4.1.13 Nora 4.1.14 Nuoro 4.1.15

Diocesi di Nuoro print that page

Nuoro_-_Cattedrale_S._Maria_della_Neve

La diocesi di Nuoro (in latino : Dioecesis Nuorensis ) è una sede della Chiesa cattolica in Italia suffraganea dell' arcidiocesi di Cagliari , appartenente alla regione ecclesiastica Sardegna . Nel 2013 contava 122.912 battezzati su 124.811 abitanti. È retta dal vescovo Mosè Marcia