-

Risultati 1 - 10 su circa 13 per  Wikipedia / Origanum condimento / Wikipedia    (1834145 articoli)

Origanum majorana print that page

Majeranek2

vedi testo Nomi comuni Maggiorana grande origano Persia L' origano maggiorana (nome scientifico Origanum majorana L. , 1753 ) è una erbacea perenne aromatica appartenente alla famiglia delle Lamiaceae . [1] e al genere Origanum . Indice 1 Etimologia 2 Descrizione 2

Origanum vulgare print that page

Oregano_1

Arigano Rigano Regamo origano L' origano comune (nome scientifico Origanum vulgare L. , 1753 ) è una pianta perenne aromatica appartenente alla famiglia delle Lamiaceae [1] . Indice 1 Etimologia 2 Descrizione 2.1 Radici 2.2 Fusto 2.3 Foglie 2.4 Infiorescenza 2.5 Fiore

Thymus vulgaris print that page

Thymus_vulgaris0

timo comune Il timo maggiore ( Thymus vulgaris L. , 1753 ) è una pianta perenne aromatica appartenente alla famiglia delle Lamiaceae . [1] Indice 1 Etimologia 2 Descrizione 2.1 Radici 2.2 Fusto 2.3 Foglie 2.4 Infiorescenza 2.5 Fiore 2.6 Frutti 3 Riproduzione

Cucina siracusana print that page

Vasi_di_Megara

La cucina siracusana ha origini antichissime; essa affonda le sue radici direttamente nell' epoca greca , durante la quale i suoi cuochi erano molto rinomati e le sue pietanze venivano esportate al di fuori della Sicilia . La città di Siracusa è definita la patria di quella che fu la prima

Origanum dictamnus print that page

Origanum_dictamnus_(cropped)

L' Origanum dictamnus (o Dittamo di Creta ) è una pianta erbacea della famiglia delle Lamiaceae , originaria dell'isola greca di Creta . In Grecia è chiamato Δίκταμο ( díktamo ) e nel dialetto cretese Έρωντας ( erontas o erodas , "amor"e), Στοματόχορτο "erba

Origanum print that page

Origanum_vulgare_1

autore di due ampi trattati botanici che per primo ha usato questo nome per un'erba aromatica [2] ). Origanum è formato da due parole "òros" (= monte) e "ganào" (= io mi compiaccio) che insieme potrebbero alludere ad un concetto di "delizia della montagna" [3] o anche "bellezza, luminosit

Nepetoideae print that page

Die_Katzenminze_lat._Nepeta_06

Il nome della sottofamiglia deriva da un suo genere Nepeta L. , il cui nome è stato dedicato a " Nepet " una città dell'antica Etruria . L' etimologia di questo nome si fa risalire alla parola etrusca "nepa" ( = acqua). Il primo ad usare questo nome è stato Gaio Plinio Secondo (Como

Menthinae print that page

20140829Mentha_aquatica5

è formato da peli semplici o raramente ramificati. Alcune specie sono fortemente aromatiche ( Origanum ). Sono presenti specie rizomatose , stolonifere ( Blephilia ), tuberose , ginodioiche , ginomonoiche e specie con fiori cleistogamici ( Hedeoma ). Alcune specie ( Hoehnea , Thymus e

Mentheae print that page

Mentha_spicata20090913_54

è formato da peli semplici o raramente ramificati. Alcune specie sono fortemente aromatiche ( Origanum - sottotribù Menthinae ). Sono presenti specie rizomatose , stolonifere , tuberose , ginodioiche , ginomonoiche e specie con fiori cleistogamici . Alcune specie hanno la sezione del fusto

Lamiaceae print that page

Phlomis_lychnitis

Il nome della famiglia deriva dal suo " genere tipo " Lamium ( tribù Lamieae ). Uno dei primi studiosi dell'antichità ad usare questo nome è stato Gaio Plinio Secondo ( Como , 23 – Stabia , dopo l'8 settembre 79), scrittore e naturalista latino, il quale ci indica anche una possibile