-

Risultati 1 - 10 su circa 314 per  Wikipedia / Profondità attendibili marina varo scorta / Wikipedia    (1834145 articoli)

Quintino Sella (cacciatorpediniere) print that page

Sella_ad_ancora

anziani in servizio, Crispi e Sella furono impiegati nel più tranquillo Mar Egeo in funzione di scorta ai convogli e di caccia antisommergibile [1] [1] [4] . 1941 [ modifica | modifica wikitesto

Alvise da Mosto (cacciatorpediniere) print that page

RCT_Da_Mosto_USMM

il destino delle unità similari svolgendo unicamente le attività di posa mine e soprattutto di scorta ai convogli per l' Africa Settentrionale .

USS Indianapolis (CA-35) print that page

USS_Indianapolis_(CA-35)_at_Pearl_Harbor,_circa_in_1937_(NH_53230)

stata costruita dalla New York Shipbuilding a Camden (New Jersey) il 31 marzo 1930 . Madrina del varo , il 7 novembre 1931, fu Lucy Taggart, figlia del senatore Thomas Taggart, ex sindaco di Indianapolis . Entrò in servizio al Philadelphia Navy Yard il 15 novembre 1932, al comando del

Classe Lupo (fregata) print that page

Lupo1

2 motori diesel Grandi Motori Trieste BL-230-20M Potenza: 50.000 HP (36.765 kW a TG); 7.800 HP (5.735 kW con propulsione diesel) Velocità Con propulsione a TurboGas 35 nodi con propulsione diesel 21 nodi Autonomia 4000 miglia a 15 nodi (7.408 km a 27,8 km/h) Equipaggio

ARA General Belgrano (C-4) print that page

ARA_General_Belgrano_underway

Shipbuilding Corporation nello stabilimento di Camden . Il suo scafo venne impostato nel 1935 e dopo il varo , avvenuto nel marzo 1938 , entrò in servizio nell'ottobre dello stesso anno. Uscito indenne dall'attacco giapponese contro Pearl Harbour del 7 dicembre 1941 prese parte al secondo

Nagatsuki print that page

Nagatsuki

delle ostilità nel Pacifico coprì le operazioni anfibie nelle Filippine e poi contribuì alla scorta dei vari convogli per la Malaysia e le Indie orientali olandesi , partecipando infine all' invasione di Giava . Assegnato alla Flotta dell'Area sud-occidentale, fu trasformato in trasporto

Classe Spica (torpediniera) print that page

Spica

calibro ridotto per testata (110 kg ) e portata. Vi erano lanciabombe e tramogge per bombe di profondità , con due lanciabombe laterali e due tramogge a poppa, nonché predisposizione per 20 mine. Non vi erano però sonar e radar . Dopo lo scoppio del conflitto i 2 lanciabombe originali

Isonami print that page

Isonami_II

alla 19ª Divisione , all'inizio del conflitto nel Pacifico operò in seno alla 2ª Flotta di scorta a vari convogli e poi, aggregato alla forza del viceammiraglio Jisaburō Ozawa , coprì gli sbarchi su Giava , su Sumatra e nelle isole Andamane . Nell'aprile 1942 rientrò in Giappone

Usugumo print that page

Usugumo_II

cacciatorpediniere. Dall'estate 1942 fu invece aggregato alla 5ª Flotta , operando sempre in funzione di nave scorta per mercantili, trasporti e naviglio militare ausiliario impegnato a rifornire le isole Curili , Attu o Kiska . Passato alla 9ª Divisione cacciatorpediniere, partecipò all

Beilul (sommergibile) print that page

Sommergibile_Adua

danneggiandolo: non esistono tuttavia conferme [2] [3] . Danneggiato dalla reazione con bombe di profondità , dovette lasciare prematuramente la posizione e fare ritorno in porto [2] . Le navi che aveva attaccato facevano parte della formazione britannica che avrebbe partecipato alla battaglia