-

Risultati 31 - 40 su circa 10000 per  Wikipedia / Servizio Geologico degli Stati Uniti preferita montana corpetto / Wikipedia    (1834145 articoli)

Militello in Val di Catania print that page

Veduta_di_Militello

La città è ricca di chiese, musei, monasteri, palazzi e fontane. Per il grande valore del suo patrimonio monumentale nel 2002 è stata inserita, insieme ad altre sette città tardo barocche del Val di Noto , nella lista dei siti dichiarati dall' UNESCO Patrimonio dell'umanità . Indice

Albidona print that page

Veduta_del_Centro_Storico

Si trova nell' Alto Ionio Cosentino e fa parte della Comunità Montana Alto Ionio , della quale è il 3º comune sia per estensione territoriale che per popolazione. Secondo fonti antiche [6] , Albidona sorge nei pressi delle rovine dell'antica città magno-greca Leutarnia , fondata dall

Antrodoco print that page

Antrodoco_dall%27alto

Fino al 1927 ha fatto parte della provincia dell'Aquila , in Abruzzo e, dal 1233 al 1861 , per più di 600 anni, è stato parte integrante del giustizierato d'Abruzzo e della provincia Abruzzo Ulteriore II , nel distretto di Cittaducale , con capoluogo L'Aquila . [3] Dal 2006 è insignito

Gazzaniga print that page

Gazzaniga_landscape_02

Seriana , dista circa 18 chilometri a nord-est dal capoluogo orobico ed è compreso nella Comunità montana della Valle Seriana . Indice 1 Geografia fisica 1.1 Territorio 2 Storia 2.1 Dalla preistoria alla conquista romana 2.2 Il medioevo 2.3 La Serenissima Repubblica di

Enna print that page

Enna_Alta_(1356824462)

Denominata Castrogiovanni fino al 1927 , anno in cui riprese l'antico nome di Enna. Nota per essere il capoluogo di provincia più alto d'Europa, per via dell' altitudine del centro abitato che si attesta a 931 m presso il Municipio, raggiunge i 992 m al Castello di Lombardia . La citt

Pescocostanzo print that page

Pescocostanzo_5

, Pescocostanzo domina la conca dell' altopiano del Quarto Grande . Appartiene alla comunità montana Alto Sangro e altopiano delle Cinquemiglia . È raggiunto da est dalla Strada statale 84 Frentana attraverso il Valico della Forchetta (1300 m circa). Clima [ modifica | modifica wikitesto

Vercurago print that page

Vercurago

Vercurago venne menzionata per la prima volta in un documento risalente all' 814 , mentre il suo territorio era abitato sin dalla prima età del ferro . Il paese è sovrastato dal castello dell'Innominato che segnò il confine tra la Repubblica di Venezia e il Ducato di Milano e nel quale

Visso print that page

Sibillinische_berge_visso_2

il centro storico e l'attigua frazione di Borgo San Giovanni), Guaita Uxitae (Ussita), Guaita Montana (Castelsantangelo sul Nera), Guaita Villae (Villa Sant'Antonio), Guaita Pagese (le "frazioni di frontiera" Cupi, Macereto e Aschio). A rappresentanza di ogni Guaita era eletto un Priore

Monteleone d'Orvieto print that page

Monteleone_d%27Orvieto_Panoramica_2004

m. Colle Alto 352 m s.l.m. San Lorenzo 409 m s.l.m. Monteleone faceva parte della Comunità montana Monte Peglia e Selva di Meana , ed oggi appartiene a quella ancor più ampia del dell'Orvietano-Narnese-Amerino-Tuderte (ONAT); è all'interno del patto territoriale VATO ( Val di Chiana

Pettorano sul Gizio print that page

Pettorano_sul_Gizio

Il borgo è di origine medievale. Come avamposto dei Normanni , fu costruita una torre di avvistamento nell' XII secolo . Nel XIII secolo il feudo passò a Carlo d'Angiò che fortificò il borgo e ampliò il castello. Il mastio fu dotato di una pianta quadrangolare con quattro torri circolari