-

Risultati 1 - 10 su circa 22 per  Wikipedia / Strada statale 418 Spoletina umbro / Wikipedia    (1834145 articoli)

Strada statale 418 Spoletina print that page

La ex strada statale 418 Spoletina (SS 418 ) , ora strada regionale 418 Spoletina (SR 418 ) [3] , è una strada regionale italiana . Percorso [ modifica | modifica wikitesto ] La strada ha origine alle porte di Acquasparta , in un tratto ormai dismesso dalla strada statale 3 bis Tiberina

wikipedia.org | 2018/8/5 13:52:32

Trasporti in Umbria print that page

ETR450-14_trenOk

locale. Indice 1 Strade 1.1 Trasporto pubblico su gomma 2 Ferrovie 3 Aeroporti 4 Trasporti urbani 4.1 Trasporto pubblico a Foligno e Spoleto 4.2 Trasporto pubblico a Perugia 4.3 Trasporto pubblico a Terni 5 Voci correlate 6 Altri progetti Strade [ modifica

Spoleto print that page

Spoleto_-_Veduta_sul_Duomo

430 m s.l.m. ed è in gran parte circondato dai monti, e la periferia che si sviluppa sulla valle spoletina ad un'altitudine inferiore ai 300m, in un contesto pianeggiante e collinare. In inverno le temperature minime medie sono intorno allo zero, ma in caso di cielo sereno, durante la notte

Storia di Terni print that page

Terni_-_Palazzo_Spada

La città di Terni è oggi il centro abitato principale dell' omonima conca , nonché una delle città più importanti e popolose dell' Italia Centrale e dell'area appenninica . Si sviluppa su un piano alla destra del fiume Nera , in un territorio alla confluenza della valle del Velino

Chiesa di San Domenico (Spoleto) print that page

00_Facciata

La chiesa dei Santi Domenico e Francesco , più conosciuta come chiesa di San Domenico , si trova a Spoleto , sull'omonima piazza, nei pressi di Palazzo Collicola . Indice 1 Storia 1.1 La chiesa 1.2 Il convento 1.3 Il Sacro chiodo 2 Descrizione 2.1 Esterno 2.2 Interno

Mura di Spoleto print that page

Mura_preromane_(4)

Le mura di Spoleto sono le antiche cerchie difensive della città . Si contano due tracciati diversi: il primo, detto anche mura ciclopiche , è sorto a più riprese nei secoli VI - I a.C. ed è stato utilizzato fino al Medioevo ; il secondo, denominato mura trecentesche o mura medievali

Terni print that page

La_citt%C3%A0_di_Terni_all%27alba

L'area della conca ternana risulta interessata da insediamenti stabili già in età protostorica, come è testimoniato dalla necropoli delle Acciaierie, utilizzata a partire dall'ultima fase dell'Età del Bronzo finale (X sec. a.C.) fino a tutta la fase iniziale della prima Età del Ferro

Lex spoletina print that page

Riproduzione_della_Lex_Luci_Spoletina_all%27interno_del_Bosco_sacro_di_Monteluco_di_Spoleto

La Lex spoletina o Lex luci spoletina è un documento epigrafico (catalogato: Lex spoletina , CIL , XI, 4766) scritto in latino arcaico su pietra calcarea risalente agli ultimi decenni del III secolo a.C. e ai primi del II . È composto da due iscrizioni che impongono regolamenti circa

Giuseppe Sordini (archeologo) print that page

Giuseppe_Sordini,_archeologo

da Urbino [3] . Non meno importanti sono le sue ricerche epigrafiche , su tutto il territorio umbro ; le iscrizioni , riprodotte in calchi di carta bagnata, sono da lui divulgate grazie alla collaborazione con il CIL , Corpus Inscriptionum Latinarum , XI volume di Eugen Bormann [4] .

Complesso monumentale di Sant'Agata print that page

Spoleto_-_Sant%C2%B4_Agata

Il complesso monumentale di Sant'Agata è situato all'interno della zona archeologica di Spoleto nell'area compresa fra via di Sant'Agata e via delle Terme ; è composto dall'ex monastero di Sant'Agata , dall'omonima ex chiesa adiacente e dal Teatro romano . Sono insieme luoghi espositivi