-

Risultati 41 - 50 su circa 185 per  Wikipedia / Terremoto dell'Ecuador del 2016 subi quito scala / Wikipedia    (10867 articoli)

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Regno Unito-21 print that page

Chilean_frigate_Almirante_Lynch

Le navi inglesi nel dopoguerra erano tanto numerose da rendere la Royal Navy la seconda flotta mondiale, dopo gli Stati Uniti. Ma oramai il predominio britannico era passato. Gli USA, usciti trionfanti dalla guerra ora detenevano la supremazia dei mari e l'impoverita Gran Bretagna si ritrov

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Unione sovietica-4 print that page

Tu4

Come in tanti altri settori, gli aerei da bombardamento sovietici sono stati un enigma pressoché impenetrabile fino agli anni '90, quando finalmente vi sono state informazioni più precise disponibili in Occidente. Se già il 'Bear', che pure era ben noto per le sue continue incursioni sul

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Italia: Aeronautica 23 print that page

È l'unità più istituzionale che ci sia nell'ambito dell'AM, con le funzioni di trasporto VIP: ha avuto macchine di vario tipo: PD808, P-180, DC-9, Gulfstream III, Falcon 50 etc. etc. Sarebbe interessante approfondire la questione, ma lo si farà eventualmente in un'altra sessione di lavoro

wikibooks.org | 2018/9/23 7:28:01

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Brasile-2 print that page

F_Classe_Niter%C3%B3i

La flotta brasiliana è la più consistente, anche se certo non la più agguerrita, del Sud America. Essa ha una sua ragion d'essere visto che il Brasile è già di per sé il quinto Paese al mondo per superficie, ma questo di per sé non dà ancora l'idea di quello che significa per tale nazione

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/USA-11 print that page

USAF_Lucky_Lady_II

Data la caratteristica eminente di potenza globale, in tutto succedente alla decaduta Gran Bretagna, non stupirà che gli USA siano stati molto interessati allo sviluppo di una forza da bombardamento particolarmente temibile e consistente, nonostante i costi enormi che questo comportava. Come

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/USA-771 print that page

USS_Iwo_Jima_(LPH-2),_portside_view

a bordo in un ponte tanto piccolo gli incidenti non sono mancati. Per esempio la LPH-9 Guam ne subì uno particolarmente grave quando, il 19 luglio 1981, navigando a 50 km a sud-est di Moorehead City, un grosso Sikorsky CH-53A Sea Stallion impattò in atterraggio contro un secondo esemplare

Armi avanzate della Seconda Guerra Mondiale/Giappone print that page

Kawasaki_Ki-45-1

Il Giappone non ebbe grandi meriti tecnologici, eppure nella seconda parte della guerra riuscì ad interessarsi di 'tecnologie avanzate', anche se tali erano anche i caccia Zero e le corazzate 'Yamato'. In generale il livello tecnologico giapponese era molto buono, specie nella ricerca in campo

Armi avanzate della Seconda Guerra Mondiale/Germania-2 print that page

Me163Komet

certo, tutto questo non era così sicuro in caso di problemi. Uno dei collaudatori, all'atterraggio subì un incidente. I suoi tecnici arrivarono vicino all'aereo, pensando che il collaudatore, tale Joschi (nome), fosse solo svenuto. Invece era stato dissolto dal perossido d'idrogeno, che

Gallerie di piazza Scala/V print that page

Artgate_Fondazione_Cariplo_-_Migliara_Giovanni,_Veduta_di_piazza_del_Duomo_in_Milano

Sono presenti 25 opere importanti sia per la qualità sia per il valore documentario; testimoniano l’immagine di Milano e in particolare del suo monumento simbolo, il Duomo, tramite vedute, interni prospettici e scene di vita moderna ambientate nelle strade o nei nuovi spazi urbani. 54

Gallerie di piazza Scala/IV print that page

Artgate_Fondazione_Cariplo_-_Induno_Domenico,_L%27arrivo_del_bollettino_di_Villafranca

Sono presenti 14 opere dedicate alle vicende e all’atmosfera del Risorgimento, rappresentando con precisione documentaria e vivacità le barricate e i combattimenti, spesso per una partecipazione diretta agli eventi. 40 [ modifica ] 40. Carlo Canella, Porta Tosa in Milano (il 22 marzo