-

Risultati 1 - 10 su circa 82 per  Wikipedia / Whole Lotta Love heart night living / Wikipedia    (1834145 articoli)

Living in Sin print that page

quello che gli altri possono dire, come sottolineato nel verso: " I call it love, they call it living in sin " ("Io lo chiamo amore, loro lo chiamano vivere nel peccato"). Quando eseguito dal vivo, il brano è stato spesso accompagnato nel finale da una cover di Chapel of Love . Un esempio

wikipedia.org | 2018/3/11 21:20:32

This Ain't a Love Song print that page

Bon_Jovi_-_This_Ain%27t_a_Love_Song

fu infatti mai suonato nelle successive quattro tournée del gruppo: il Crush Tour , lo One Wild Night Tour , il Bounce Tour e lo Have a Nice Day Tour . La canzone ritornò ad essere eseguita dal vivo solo il 19 giugno 2008, durante una tappa del Lost Highway Tour in Danimarca , a dodici

Boy George print that pageTimeline of Boy George

Boy_George_by_Dean_Stockings

Autore di canzoni (soprattutto dei testi ) e icona culturale a tutto campo, giunto alla celebrità negli anni ottanta con il suo primo gruppo , i Culture Club , George O'Dowd oltre che come Boy George ha inciso e prodotto , e continua tuttora a farlo, sotto diversi pseudonimi ( Angela

Discografia di Amanda Lear print that page

Amanda_Lear_2010_a

La discografia della cantante francese Amanda Lear comprende quattordici album di studio , otto raccolte , quattro extended play (EP), cinquantasei singoli e due DVD video. Indice 1 Storia 2 Album 2.1 Album in studio 2.2 Album remix 3 Raccolte 4 EP 5 Singoli 5.1 Classifiche

Hank Williams print that pageTimeline of Hank Williams

Hank_Williams_Promotional_Photo

Lonesome I Could Cry 6.5 Long Gone Lonesome Blues 6.6 Why Don't You Love Me 6.7 Cold, Cold Heart 6.8 Hey Good Lookin' 6.9 Jambalaya (On the Bayou) 6.10 I'll Never Get Out of This World Alive 6.11 Kaw-Liga 6.12 Your Cheatin' Heart 6.13 Ramblin' Man 7 Discografia 7.1

The Hardest Part Is the Night print that page

durante il The Circle Tour del 2010 , il gruppo è tornato a suonare The Hardest Part Is the Night e altre canzoni dei suoi primi due album. Il brano non possiede un videoclip vero e proprio, anche se va detto che è presente una sua versione dal vivo nella registrazione Breakout: Video

wikipedia.org | 2017/4/2 16:03:10

Thank You for Loving Me print that page

Jon Bon Jovi ha dichiarato di aver preso spunto per questa canzone dalla scena finale del film Vi presento Joe Black , quando il personaggio interpretato da Brad Pitt cita la frase "Thank You for Lovin' Me". Il brano è stato usato come sottofondo nei titoli finali del DVD The Crush Tour

wikipedia.org | 2017/3/25 15:43:59

Lay Your Hands on Me print that page

Nel 2014, la canzone è stata reinterpretata dalla celebre cantante country Dolly Parton , che chiese direttamente il permesso a Jon Bon Jovi e Richie Sambora per poterlo trasformare in un pezzo gospel . [1] La Parton e Sambora hanno eseguito insieme il brano dal vivo al fetsival di Glastonbury

wikipedia.org | 2017/4/1 16:19:04

Say It Isn't So print that page

Si distingue dagli altri brani dei Bon Jovi per essere l'unico in cui è presente un assolo di tastiere di David Bryan , anziché quello solito alla chitarra eseguito da Richie Sambora . Un esempio di ciò lo sia ha anche nelle esibizioni della canzone dal vivo, come in quella presente nel

wikipedia.org | 2017/3/25 15:43:56

Bon Jovi print that page

Bon_Jovi_1

7 Cross Road e These Days (1994-1996) 1.8 Nuova pausa (1997-1999) 1.9 Crush e One Wild Night Live 1985-2001 : nuova generazione di fan (2000–2001) 1.10 Bounce , This Left Feels Right e 100,000,000 Bon Jovi Fans Can't Be Wrong (2002–2004) 1.11 Have a Nice Day (2005-2006)