-

Risultati 1 - 10 su circa 338 per  Wikipedia / corteo storico confine svolge / Wikipedia    (10867 articoli)

Bivona/Tradizioni e folclore print that page

Santa_Cruci

settembre Statua di Santa Rosalia in processione La festa di Santa Rosalia, patrona di Bivona, si svolge la prima settimana di settembre, ma il giorno principale è il 4 settembre: in questo giorno viene uscito il preziosissimo Fercolo (o Vara) di Santa Rosalia e viene portato in processione

La religione greca/La religione greca nel periodo arcaico e classico/Il tempo sacro: calendario religioso e feste print that page

Greek_vase_with_runners_at_the_panathenaic_games_530_bC

Il calendario civico-religioso [1] greco si articolava in dodici mesi [2] . Pur condividendo spesso "nomi comuni", ogni póleis ne possedeva uno proprio [3] . Tale calendario segnava soprattutto i momenti sacrificali, quindi le "feste" (ἑορταὶ heortaí ), che li caratterizzavano.

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Malaysia print that page

FA-18_Hornet_breaking_sound_barrier_(7_July_1999)

Le principali operazioni militari sono state quelle contro gruppi di guerriglieri comunisti al confine thailandese e nella zona di frontiera con Sarawak, Sabah e l'Indonesia. Qui intervenne anche la Gran Bretagna con l' Operazione Firedog , con una lunga e sanguinosa campagna contro le infiltrazione

Le religioni della Mesopotamia/I Babilonesi/ Akītu print that page

Pergamon_Museum_Berlin_2007108

del suo culto. Dal "tempio di Esagila" (lett. "Casa che leva alto il capo", "Casa elevata"), il corteo religioso si snodava lungo la Via della Processione decorata con pareti smaltate policrome, attraversando la Porta di Ištar, anch'essa smaltata con raffigurazioni di draghi e leoni, fino

La religione greca/Le religioni egee print that page

Snake_Goddess_Crete_1600BC

Con l'espressione "religioni egee" si indicano quelle religioni proprie delle civiltà dell'area egea, minoica e micenea [7] . Con Civiltà minoica si indica quella civiltà presente nell'area dell'Egeo a partire dal III millennio a.C. Essa si caratterizza nella presenza di un imponente palazzo

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Vietnam print that page

accordo del 28 gennaio 1941. Tuttavia l'11 marzo i francesi cedettero al Siam varie province del confine , mentre la pace verrà confermata il 9 maggio a Tokyo. Tuttavia la situazione non migliorerà molto, anche perché nel frattempo, il 18 maggio, Ho Chi Minh fondò il movimento Viet-Minh

wikibooks.org | 2017/12/31 19:53:25

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Marocco print that page

Il Marocco è stato particolarmente coinvolto negli interessi europei tra il 19° e 20° secolo, quando le nazioni del Vecchio Continente si spartirono l'Africa. Nel 1912 vi fu un accordo tra la potente Francia e la vecchia e decadente, ma più vicina, Spagna. Venne stabilito un totale di 4

wikibooks.org | 2018/4/28 17:55:13

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Etiopia print that page

EthiopiaRAND1908

Pur essendo una terra isolata e povera, l' Etiopia vanta delle tradizioni militari di tutto rispetto. A dire il vero, il suo vanto appare essere niente di meno che la culla del genere umano, quantomeno dei suoi lontani antenati dalla postura bipede. L'Etiopia è anche stata titolare di una

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Pakistan print that page

Shenyang_F-6

vincitori in cui seppe nondimeno sfruttare al meglio le sue inferiori forze armate nelle zone di confine , e il conflitto del 1971 in cui perse l'indifendibile Pakistan Orientale, diventato indipendente come Bangladesh. La tensione è continuata con la misconosciuta guerra d'attrito per e sul

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Siria print that page

1973_Yom_Kippur_War_-_Golan_heights_theater

Israeliani fare avanzate in questo settore oltre all'occupazione delle alture più importanti del confine con la Siria. 1973: la Guerra del Kippur vista dal lato Est [1] [ modifica ] Se l'Egitto fu pressoché l'unico avversario sul 'Fronte occidentale', la Siria era sì la principale, ma