-

Risultati 1 - 10 su circa 47 per  Wikipedia / i quattro giorni del Palio di Siena chiocciola istrice ilpalio / Wikipedia    (1834145 articoli)

Palio di Siena print that page

Palio_-_Manifesto

La "carriera", come viene tradizionalmente chiamata la corsa [1] , si svolge normalmente due volte l'anno: il 2 luglio si corre il Palio in onore della Madonna di Provenzano festa della Visitazione nella forma straodinaria , e il 16 agosto quello in onore della Madonna Assunta [2] . In

Contrada della Chiocciola print that page

Palio_-_Manifesto

La Contrada della Chiocciola è una delle diciassette suddivisioni storiche della città toscana di Siena . Indice 1 Territorio 1.1 Le strade all'epoca del Bando 1.2 Le strade ai nostri giorni 1.3 Palazzi, monumenti e luoghi di Contrada 2 La storia 3 Gli aneddoti 4 Rapporti

Vincitori del Palio di Siena (XVII secolo) print that page

Palio_-_Manifesto

Di seguito l'elenco dei vincitori del Palio di Siena nel XVII secolo . Indice 1 Incertezze storiche 2 Elenco delle vittorie 3 Note 4 Bibliografia Incertezze storiche [ modifica | modifica wikitesto ] Non è raro che, soprattutto in questo secolo, esistano discordanze fra

Andrea Degortes print that page

Andrea_Degortes

A far grande la fama di Aceto è stato il Palio di Siena , corsa nella quale il fantino sardo ha colto ben 14 vittorie (solo una di meno rispetto al record detenuto ex aequo da Bastiancino e dal Gobbo Saragiolo ) su 58 partecipazioni. Trasferitosi giovanissimo in Toscana , Andrea Degortes

Cappotto (Palio di Siena) print that page

Palio_-_Manifesto

Nel gergo del Palio di Siena , per una delle Contrade "fare cappotto " significa vincere entrambi i Palii ordinari (2 luglio e 16 agosto) corsi in uno stesso anno, a prescindere da eventuali Palii straordinari [1] . Fare cappotto è un'impresa ardua quanto ambitissima da tutte le Contrade

Panezio (cavallo) print that page

Panezio_(cavallo)

Collegamenti esterni [ modifica ] Carriera [ modifica ] Esordio Panezio fa il suo esordio al Palio di Siena il 2 luglio 1972 , correndo per l' Oca montato da Lazzero Beligni detto Giove . La corsa non è felice, poiché Giove cade già alla prima curva del Casato, lasciando Panezio

Walter Pusceddu print that page

Bighino_lug09

Debutta nel Palio di Siena il 2 luglio 1999 , con la Contrada del Leocorno ; il soprannome Bighino (in dialetto senese significa "ragazzetto") è dovuto alla sua giovane età: è appena maggiorenne. L'esordio non è positivo: la rivale Civetta lo coglie impreparato alla mossa e la sua

Leonardo Viti print that page

Leonardo_Viti

quanto anche il padre Enrico Viti era fantino ed era pure lui soprannominato Canapino ) si lega al Palio di Siena , corsa nella quale il fantino senese ha disputato ben 46 carriere, vincendone 3. Viti esordisce al Palio a soli 18 anni, il 2 luglio 1960 . La Chiocciola ha ricevuto in sorte

Ottorino Luschi print that page

Ottorino_Luschi

Padre dei fantini Mario Luschi detto Ciaba e Vieri Luschi detto Cittino (vincitore a Siena nel 1931 ), disputò il Palio di Siena per diciannove volte, vincendo in sei occasioni. Realizzò il suo personale cappotto nel 1922 , avendo vinto sia il Palio di Provenzano (2 luglio) sia

Pietro Locchi print that page

Palio_-_Manifesto

È tuttora uno dei fantini più vittoriosi della storia plurisecolare del Palio di Siena , avendo vinto tredici volte in trentuno partecipazioni. Corse in tutte le Contrade eccetto l' Aquila e la Civetta . Fu assoluto protagonista degli anni Cinquanta del XIX secolo , essendo riuscito