-

Risultati 1 - 10 su circa 31 per  Wikipedia / i quattro giorni del Palio di Siena chiocciola lupa neretto civetta / Wikipedia    (1834017 articoli)

Andrea Degortes print that page

Andrea_Degortes

A far grande la fama di Aceto è stato il Palio di Siena , corsa nella quale il fantino sardo ha colto ben 14 vittorie (solo una di meno rispetto al record detenuto ex aequo da Bastiancino e dal Gobbo Saragiolo ) su 58 partecipazioni. Trasferitosi giovanissimo in Toscana , Andrea Degortes

Panezio (cavallo) print that page

Panezio_(cavallo)

Collegamenti esterni [ modifica ] Carriera [ modifica ] Esordio Panezio fa il suo esordio al Palio di Siena il 2 luglio 1972 , correndo per l' Oca montato da Lazzero Beligni detto Giove . La corsa non è felice, poiché Giove cade già alla prima curva del Casato, lasciando Panezio

Siena print that page

02_Sienne_vue_de_San_Clemente

per la sua sostanziale unità stilistica dell'arredo urbano medievale , nonché per il celebre Palio . Nel 1995 il suo centro storico è stato inserito dall' UNESCO nel Patrimonio dell'Umanità . Nella città ha sede la Banca Monte dei Paschi di Siena , fondata nel 1472 e dunque la pi

Walter Pusceddu print that page

Bighino_lug09

Debutta nel Palio di Siena il 2 luglio 1999 , con la Contrada del Leocorno ; il soprannome Bighino (in dialetto senese significa "ragazzetto") è dovuto alla sua giovane età: è appena maggiorenne. L'esordio non è positivo: la rivale Civetta lo coglie impreparato alla mossa e la sua

Leonardo Viti print that page

Leonardo_Viti

quanto anche il padre Enrico Viti era fantino ed era pure lui soprannominato Canapino ) si lega al Palio di Siena , corsa nella quale il fantino senese ha disputato ben 46 carriere, vincendone 3. Viti esordisce al Palio a soli 18 anni, il 2 luglio 1960 . La Chiocciola ha ricevuto in sorte

Salvatore Ladu (fantino) print that page

Cianchino

Famoso per le sue vittorie al Palio di Siena , Ladu riceve il soprannome " Cianchino " in chiaro riferimento al suo maestro e grande predecessore, Giuseppe Gentili detto Ciancone , fantino plurivittorioso che corse a Siena dal 1945 al 1971 . Giunto a Siena sulla scia del conterraneo

Pietro Locchi print that page

Palio_-_Manifesto

È tuttora uno dei fantini più vittoriosi della storia plurisecolare del Palio di Siena , avendo vinto tredici volte in trentuno partecipazioni. Corse in tutte le Contrade eccetto l' Aquila e la Civetta . Fu assoluto protagonista degli anni Cinquanta del XIX secolo , essendo riuscito

Tripoli Torrini print that page

Tripolino

È scomparso nel settembre 2014 all'età di 101 anni [2] . Indice 1 Palio di Siena 1.1 Presenze al Palio di Siena 2 Giostra del Saracino di Arezzo 3 Note 4 Altri progetti 5 Collegamenti esterni Palio di Siena [ modifica | modifica wikitesto ] Fratello minore di

Ottorino Luschi print that page

Ottorino_Luschi

Padre dei fantini Mario Luschi detto Ciaba e Vieri Luschi detto Cittino (vincitore a Siena nel 1931 ), disputò il Palio di Siena per diciannove volte, vincendo in sei occasioni. Realizzò il suo personale cappotto nel 1922 , avendo vinto sia il Palio di Provenzano (2 luglio) sia

Quebel print that page

Quebel

venne montato da ben nove fantini differenti. La prima vittoria di Quebel arrivò nel caotico Palio del luglio 1976 , che si rivelò essere una replica delle antiche corse con i cavalli scossi . Alla seconda curva di San Martino tutti i fantini erano già tutti caduti sul tufo, con il solo