-

Risultati 1 - 10 su circa 38 per  Wikipedia / i quattro giorni del Palio di Siena soprannome morello / Wikipedia    (1833985 articoli)

Ottorino Luschi print that page

Ottorino_Luschi

Padre dei fantini Mario Luschi detto Ciaba e Vieri Luschi detto Cittino (vincitore a Siena nel 1931 ), disputò il Palio di Siena per diciannove volte, vincendo in sei occasioni. Realizzò il suo personale cappotto nel 1922 , avendo vinto sia il Palio di Provenzano (2 luglio) sia

Palio di Siena print that page

Palio_-_Manifesto

La "carriera", come viene tradizionalmente chiamata la corsa [1] , si svolge normalmente due volte l'anno: il 2 luglio si corre il Palio in onore della Madonna di Provenzano festa della Visitazione nella forma straodinaria , e il 16 agosto quello in onore della Madonna Assunta [2] . In

Mattia Mancini print that page

Palio_-_Manifesto

È tuttora il più vincente della storia del Palio di Siena con quindici successi, insieme con il Gobbo Saragiolo . Indice 1 Biografia 2 Presenze al Palio di Siena 3 Dubbi sul nome 4 Note 5 Bibliografia 6 Collegamenti esterni Biografia [ modifica | modifica wikitesto

Genesio Sampieri print that page

Palio_-_Manifesto

Padre del fantino Guido Sampieri detto Fulmine , Il Moro ha disputato il Palio di Siena in ventinove occasioni nel corso del XIX secolo , vincendo quattro volte. Sampieri condivide con altri fantini il proprio soprannome : Emilio Mannucci e Sabatino Guerrini che corsero a fine Ottocento

Giuseppe Menghetti print that page

Palio_-_Manifesto

Nel suo unico Palio vinto dimostrò particolare destrezza, riuscendo a rimontare a cavallo dopo una caduta alla prima curva del Casato. Giuseppetto faceva parte di una estesa famiglia di fantini. Era infatti figlio di Angiolo Menghetti detto Biancalana (5 Palii e nessuna vittoria); nipote

Ermanno Menichetti print that page

Palio_-_Manifesto

Figlio del fantino Girolamo Menichetti (detto Girolametto : sette Palii di Siena disputati) e fratello di Santi (due Palii corsi) ed Alfonso (trenta Palii con sei vittorie). Popo è stato presente al Palio di Siena in diciannove occasioni, vincendo il 3 luglio 1898 per la Oca e e il

Giuseppe Buoni print that page

Palio_-_Manifesto

Figlio di Giovanni Buoni detto Bonino (tre volte vincitore del Palio , e da cui deriva il soprannome ), era maniscalco di mestiere. Ebbe una vita assai turbolenta: addirittura nel 1851 subì cinque arresti nell'arco di cinque mesi, per furti e altri reati minori. Nel 1853 venne condannato

Benvenuto Fineschi print that page

Benvenuto_Fineschi

Fineschi corse il suo primo Palio di Siena alla non giovanissima età (per un fantino del Palio ) di 35 anni. In totale le sue presenze in piazza sono state otto, delle quali la metà sotto i colori dell' Istrice . Fineschi vinse il suo unico Palio di Siena nel luglio del 1905 , proprio

Francesco Menchinelli print that page

Palio_-_Manifesto

Pallino su Ponona riuscì a difendere la posizione, giungendo primo al bandierino. Presenze al Palio di Siena [ modifica | modifica wikitesto ] Le vittorie sono evidenziate ed indicate in neretto . Palio Contrada Cavallo 9 settembre 1900 Lupa Grigio di G. Boscagli 2 luglio

Pietro Fosci print that page

Palio_-_Manifesto

Protagonista di una carriera brevissima al Palio di Siena , Pietrino d'Arezzo fu però capace di vincere il Palio dell'Assunta del 1886 sotto i colori della Tartuca . Scattato in testa già dalla partenza, il fantino di Arezzo riuscì a condurre la sua cavalla Farfallina fino alla vittoria