Portalesclose
-

Risultati 1 - 11 su circa 11 per  Wikipedia / i quattro giorni del Palio di Siena vittorie evidenziate esordio / Wikipedia    (1834145 articoli)

Massimo Coghe print that page

Massimino_Coghe

Toscana per "inseguire" il suo sogno: Nella vita non volevo fare nient'altro che non fosse il Palio . La sua carriera iniziò a Siena , quando montò per la Pantera in occasione della prima prova del Palio del 2 luglio 1985 sul cavallo Ciriaco. Un anno dopo arrivò anche l esordio al

Andrea Chessa print that page

Andrea_Chessa

la Contrada della Chiocciola gli affida la poco quotata Meremanna . Il 2 luglio 2012 corre il Palio per la Contrada del Leocorno con il debuttante Magic Tiglio . La sua corsa però termina presto, con una caduta alla prima curva del Casato. Presenze al Palio di Siena [ modifica | modifica

Maurizio Farnetani print that page

Bucefalo

quando il fantino di Farneta entrò nel mondo delle corse a pelo vincendo la prima edizione del Palio di Piancastagnaio . Due anni dopo fu il Terziere di Porta Fiorentina a puntare su di lui per il Palio di Castiglion Fiorentino . L'anno successivo arrivò l esordio al Palio di Fucecchio

Mauro Matteucci print that page

Mauro_Matteucci

La carriera di Marasma al Palio di Siena è segnata dalla vittoria nel Palio del 2 luglio 1980 , sotto i colori dell' Onda , montando il cavallo Miura . Matteucci era stato scelto dal capitano dell'Onda Novello Inglesi [1] , dopo che lo stesso Marasma era stato assente dalla Piazza per

Pietro Fosci print that page

Palio_-_Manifesto

Protagonista di una carriera brevissima al Palio di Siena , Pietrino d'Arezzo fu però capace di vincere il Palio dell'Assunta del 1886 sotto i colori della Tartuca . Scattato in testa già dalla partenza, il fantino di Arezzo riuscì a condurre la sua cavalla Farfallina fino alla vittoria

Francesco Sucini print that page

Palio_-_Manifesto

Era figlio d'arte: il padre Luigi Sucini detto Nacche vinse il Palio di Siena otto volte nel XVIII secolo . Presenze al Palio di Siena [ modifica | modifica wikitesto ] Le vittorie sono evidenziate ed indicate in neretto . Palio Contrada Cavallo Note 2 luglio 1797

Giuseppe Pistoi print that page

Palio_-_Manifesto

La documentazione relativa alla sua carriera non è completa; è comunque attestato che abbia preso parte ad almeno tre edizioni del Palio , vincendo due volte. Nel corso degli anni è stato confuso con il padre Giovan Battista Pistoi detto Cappellaro (da cui eredita il soprannome). Terminata

Antonello Casula print that page

Palio_-_Manifesto

all'ultima curva di San Martino ai danni dell'altro cavallo scosso Pitheos , del Bruco . Il suo esordio in Piazza del Campo è avvenuto il 17 agosto 1980 per la Giraffa, e la sua ultima presenza al Palio di Siena è stata proprio quella vittoriosa del Palio dell'Assunta del 1989. Presenze

Alduino Emidi print that page

Alduino_Emidi

In realtà il suo esordio in Piazza avvenne il 18 agosto 1901 , in occasione di un Palio "alla romana" non assegnato a causa di incidenti e di un'invasione di pista durante la batteria finale. Tale Palio non viene però considerato nell' Albo delle vittorie del Palio di Siena . Zaraballe

Vieri Luschi print that page

Palio_-_Manifesto

Figlio del fantino Ottorino Luschi detto Cispa e fratello di Mario detto Ciaba , disputò il Palio di Siena per nove volte, vincendo il 2 luglio 1931 per l' Aquila . Legò il suo nome proprio alla Nobile Contrada dell'Aquila , per la quale corse cinque carriere ; fece il suo esordio