-

Risultati 11 - 20 su circa 23 per  Wikipedia / i quattro giorni del Palio di Siena vittorie evidenziate / Wikipedia    (1834017 articoli)

Andrea Chessa print that page

Andrea_Chessa

la Contrada della Chiocciola gli affida la poco quotata Meremanna . Il 2 luglio 2012 corre il Palio per la Contrada del Leocorno con il debuttante Magic Tiglio . La sua corsa però termina presto, con una caduta alla prima curva del Casato. Presenze al Palio di Siena [ modifica | modifica

Ernesto Felli print that page

Palio_-_Manifesto

Disputò il Palio di Siena in dieci occasioni, vincendo una volta: il 16 agosto 1901 per la Selva . In realtà disputò undici carriere , se si considera anche un Palio "alla romana" non assegnato per incidenti alla corsa finale, il 18 agosto 1901 . La vittoria riportata fu un vero trionfo

Antonello Casula print that page

Palio_-_Manifesto

in Piazza del Campo è avvenuto il 17 agosto 1980 per la Giraffa, e la sua ultima presenza al Palio di Siena è stata proprio quella vittoriosa del Palio dell'Assunta del 1989. Presenze al Palio di Siena [ modifica | modifica wikitesto ] Le vittorie sono evidenziate ed indicate

Adolfo Manzi print that page

Ercolino

Il Palio dell'Assunta del 1973 vede Ercolino partire nettamente al comando su Panezio e condurre la gara con sicurezza fino alla terza curva di San Martino, quando cade dopo aver urtato il colonnino. A quel punto Panezio può proseguire la sua corsa scosso , sebbene incalzato dal fantino

Francesco Sucini print that page

Palio_-_Manifesto

Era figlio d'arte: il padre Luigi Sucini detto Nacche vinse il Palio di Siena otto volte nel XVIII secolo . Presenze al Palio di Siena [ modifica | modifica wikitesto ] Le vittorie sono evidenziate ed indicate in neretto . Palio Contrada Cavallo Note 2 luglio 1797

Giuseppe Pistoi print that page

Palio_-_Manifesto

La documentazione relativa alla sua carriera non è completa; è comunque attestato che abbia preso parte ad almeno tre edizioni del Palio , vincendo due volte. Nel corso degli anni è stato confuso con il padre Giovan Battista Pistoi detto Cappellaro (da cui eredita il soprannome). Terminata

Alduino Emidi print that page

Alduino_Emidi

In realtà il suo esordio in Piazza avvenne il 18 agosto 1901 , in occasione di un Palio "alla romana" non assegnato a causa di incidenti e di un'invasione di pista durante la batteria finale. Tale Palio non viene però considerato nell' Albo delle vittorie del Palio di Siena . Zaraballe

Albo delle vittorie del Palio di Siena print that page

Vincenzo_Rustici_-_Caccia_ai_tori_nel_Campo_di_Siena

L' Albo delle vittorie del Palio di Siena è un documento storico contenente l'elenco ufficiale dei vincitori del Palio custodito presso l'Archivio Storico Comunale di Siena [1] . Indice 1 L'Albo 2 Vincitori del Palio di Siena 3 Note 4 Bibliografia 5 Collegamenti esterni

Marino Lupi print that page

Palio_-_Manifesto

Esordisce al Palio di Siena del 2 luglio 1954 , montando il barbero Pinocchio per la Contrada della Giraffa . Ad agosto arriva per lui la grande occasione: la Giraffa lo ingaggia per montare Gaudenzia , cavalla abitualmente allenata da Vittorino , presente in Piazza per il Nicchio . Veleno

Vieri Luschi print that page

Palio_-_Manifesto

Figlio del fantino Ottorino Luschi detto Cispa e fratello di Mario detto Ciaba , disputò il Palio di Siena per nove volte, vincendo il 2 luglio 1931 per l' Aquila . Legò il suo nome proprio alla Nobile Contrada dell'Aquila , per la quale corse cinque carriere ; fece il suo esordio in