Risultati 21 - 30 su circa 65 per  Wikisource / Ikelohyaena abronia miocene / Wikisource    (290833 articoli)

Pagina:Sulla formazione terziaria nella zona solfifera della Sicilia.djvu/26 print that page

Le argille o marne eoceniche, mioceniche e plioceniche, ma più specialmente quelle del miocene inferiore, danno luogo a frane considerevolissime. Lo studio delle frane e della loro origine è importante non solo per l’industria, ma altresì per la spiegazione di fatti geologici da esse

wikisource.org | 2015/7/29 17:40:24

Pagina:Sulla formazione terziaria nella zona solfifera della Sicilia.djvu/31 print that page

ROCCE DEL MIOCENE SUPERIORE. Calcare perciuliato . — Tutti i calcari solfiferi sono più o meno ripieni di cavità. Il calcare siliceo invece, ed in regola generale i calcari lacustri del miocene superiore che sono privi di zolfo, hanno una struttura più o meno compatta. Devesi tuttavia

wikisource.org | 2015/7/29 17:46:31

Pagina:Sulla formazione terziaria nella zona solfifera della Sicilia.djvu/10 print that page

Sabbie e Marne. 2. Calcare grossolano chiamato Tufo calcareo . 3. Marne azzurrastre. Miocene superiore . 4. Calcare marnoso a foraminiferi, chiamato Trubo . 5. Gessi saccaroidi, Gessi cristallini e Gessi fogliettati, superiori al minerale di zolfo. 6. Calcare solfifero

wikisource.org | 2015/7/30 19:51:32

Pagina:Sulla formazione terziaria nella zona solfifera della Sicilia.djvu/27 print that page

argillo-marnoso della prima epoca miocenica, è in molti casi coperto o dalle poddinghe ed arene del miocene (chiamato medio nella Memoria) oppure dai tufi calcarei, dalle arenarie e dalle arene dell’epoca pliocenica, rocce tutte permeabili alle acque. Qualche volta le acque che determinano

wikisource.org | 2015/7/29 18:09:42

Pagina:Sulla formazione terziaria nella zona solfifera della Sicilia.djvu/29 print that page

cui sto formando la Carta, trovansi blocchi e rovine del calcare e delle arenarie ferruginose del miocene inferiore formanti il cocuzzolo di alcuni colli, di cui la base e le pareti sono costituite dalle argille e marne ferruginose, gessose e salate. Pare che questo calcare e queste arenarie

wikisource.org | 2015/7/29 18:12:07

Pagina:Sulla formazione terziaria nella zona solfifera della Sicilia.djvu/33 print that page

incontrasi arnioni o grani di marcassite. Essa proviene dall’ossido di ferro sparso nelle marne del miocene inferiore, dalla cui rovina parziale furono generati i depositi marnosi superiori al calcare solfifero. Il ferro, trovandosi in presenza di acque solfuree, venne trasformato in pirite

wikisource.org | 2015/7/29 18:14:49

Pagina:Sulla formazione terziaria nella zona solfifera della Sicilia.djvu/34 print that page

Le marne intercalate coi trubi provengono dai terreni del miocene inferiore. In alcuni casi il deposito marnoso è il risultato di una frana verificatasi nei colli soprastanti ai laghi solfurei, quando essi vennero in contatto colle acque del mare, in altri casi invece è il risultato di correnti

wikisource.org | 2015/7/29 18:16:27

Pagina:Sulla formazione terziaria nella zona solfifera della Sicilia.djvu/35 print that page

più o meno marnoso: la marna proviene dai terreni dell’epoca antecedente e specialmente dal miocene inferiore (eocene superiore), nel quale trovasi sparsa una quantità notevole di ossido di ferro. Quanto maggiore è la quantità di marna associata al minerale, tanto maggiore è in conseguenza

wikisource.org | 2015/7/29 18:18:14

Pagina:Sulla formazione terziaria nella zona solfifera della Sicilia.djvu/48 print that page

deposti posteriormente, e, se mancano i trubi ed i tripoli che costituiscono i termini estremi del miocene superiore ed il terreno è molto sconvolto, non Categoria : Pagine SAL 75% Categoria nascosta: Pagine che usano RigaIntestazione

wikisource.org | 2015/7/29 19:03:35

Pagina:Sulla formazione terziaria nella zona solfifera della Sicilia.djvu/75 print that page

silicati in presenza dell’acqua, ed infine dalla riidda che si trova in abbondanza nei terreni del miocene inferiore e che ha fornito agli infusorii la massa principale del materiale per la formazione delle loro spoglie. 3° I depositi solfiferi della Sicilia, e probabilissimamente quelli

wikisource.org | 2015/7/29 20:20:10